Quali sono i colori del Périgord?

Il Périgord si presenta in 4 colori: nero, viola, bianco e verde. Storicamente, le tracce di questi nomi si trovano nei libri antichi: il Périgord nero si riferisce alla foresta (scura), e talvolta anche ai tartufi. Il Périgord bianco si riferisce ai terreni gessosi e calcarei che si possono vedere nel paesaggio, il Périgord verde è caratterizzato dai suoi prati e, più recentemente, il Périgord viola ha preso il nome dal vino, dato che qui ci sono molti vigneti.Tutto quello che c'è da sapere sulla Dordogna: le domande più frequenti

Qual è la differenza tra Dordogna e Périgord?

Oggi, Périgord e dipartimento della Dordogna sono sinonimi e si riferiscono allo stesso territorio. Durante la Rivoluzione francese, l'Assemblea nazionale decise di creare i dipartimenti per semplificare l'organizzazione amministrativa della Francia. I criteri utilizzati per la denominazione dei dipartimenti erano geografici o idrografici, e il Périgord prese il nome dal suo fiume principale: la Dordogna.

Dove si trova il Périgord?

Il Périgord si riferisce al dipartimento della Dordogna, situato nel sud-ovest della Francia, nella regione della Nuova Aquitania. Confina con i bastioni del Massiccio Centrale a nord, con le Causses du Quercy a est, con i frutteti del Lot et Garonne a sud e con le ghiaie della Gironda a ovest.

Dove si trova la Dordogna?

Dordogna è sinonimo di Périgord, situato nel sud-ovest della Francia, nella regione della Nuova Aquitania. La Dordogna è delimitata dai bastioni del Massiccio Centrale a nord, dalle Causses du Quercy a est, dai frutteti del Lot et Garonne a sud e dalle ghiaie della Gironda a ovest.

Che cos'è il Périgord Noir?

La regione del Périgord Noir si trova nel sud-est del dipartimento della Dordogna: Sarlat è il capoluogo e vi si trovano anche i seguenti villaggi: Montignac, Les Eyzies, Thenon, Terrasson, Belvès, Domme, Le Bugue, Saint Cyprien, Villefranche du Périgord e Hautefort. Si riferisce alla sua copertura boschiva, con un fitto fogliame che rende scuro il sottobosco. Per comodità, il nero viene anche associato al tartufo, ma la presenza di questo prezioso fungo non è all'origine della denominazione.
Il Périgord Noir è composto dalla valle della Vézère e dalla valle della Dordogna.
I fiumi Dordogna, Vézère e Céou irrigano la regione.

Che cos'è il Périgord Vert?

Il Périgord Vert corrisponde alla parte settentrionale della Dordogna, una zona molto collinare ricoperta da prati e, in misura minore, da boschi di querce. Nontron, Brantôme, Ribérac, Lanouaille, Thiviers e Saint Pardoux la rivière fanno parte del Périgord Vert, attualmente un'area turistica che comprende la regione di Nontron e la valle della Dronne. I fiumi Côle, Auvézère, Dronne e Belle attraversano questa parte della Dordogna.

Che cos'è il Périgord Blanc?

Il Périgord Blanc si trova al centro del dipartimento della Dordogna e prende il nome dal colore bianco delle rocce calcaree del paesaggio. Périgueux è il capoluogo della regione del Périgord Blanc, così come i villaggi di Vergt, Mussidan, Neuvic, Saint Astier, Montpon ménestérol e Sorges. Il bianco si riferisce alle pietre utilizzate nei monumenti e nelle abitazioni, alle pietre bianche utilizzate nelle coltivazioni e alle cave di calce (Saint Astier).
Tutto quello che c'è da sapere sulla Dordogna: le domande più frequenti

Che cos'è il Périgord viola?

Viola Périgord situata nel sud-ovest del dipartimento, prende il nome dal colore viola del fogliame della vite in autunno e dal colore del vino. Si tratta di una denominazione recente che si è aggiunta agli altri 3 colori del dipartimento.
Bergerac è il suo capoluogo. È anche la terra delle Bastides: Beaumont du Périgord, Issigeac, Monpazier, Lalinde e Eymet... Tutto quello che c'è da sapere sulla Dordogna: le domande più frequenti

Qual è la differenza tra Périgordins e Périgourdins?

I périgordins sono gli abitanti del Périgord, cioè della Dordogna. Il termine périgourdins è riservato agli abitanti di Périgueux. Ma nell'uso comune, gli abitanti della Dordogna sono chiamati Périgourdins (e non Périgordins), il che è strano...

Come si chiamano gli abitanti della Dordogna?

Gli abitanti della Dordogna sono chiamati Périgordins, Dordognots o Dordognais, ma nessuno in Dordogna usa questi termini. Gli abitanti della Dordogna si definiscono Périgourdins (termine normalmente riservato agli abitanti di Périgueux).

Qual è l'origine del nome Dordogna?

La Dordogna è un fiume lungo 483 km che nasce nel Puy de Dome. Due piccoli torrenti, il Dore e il Dogne, si uniscono per formare la Dordogna. Tuttavia, l'etimologia della parola Dordogna non deriva da questa unione. Il suo nome deriva da "Durãnius", che significa torrente o ruscello (allo stesso modo della Durance), che si è evoluto in Dordonia (IX secolo) e poi in Dordogna.
Tutto quello che c'è da sapere sulla Dordogna: le domande più frequenti

È sicuro nuotare in Dordogna?

La Dordogna è uno dei fiumi più puliti della Francia; in estate la temperatura è molto mite e il fiume è piuttosto calmo, poco profondo in molti punti e con numerose spiagge lungo le sue sponde. Naturalmente, è necessario seguire tutte le istruzioni di sicurezza per la balneazione.

Dove si trova Sarlat

Sarlat si trova nella regione della Nuova Aquitania, nel sud-est del dipartimento della Dordogna, in una zona conosciuta come Périgord Noir.
Distanze da Sarlat
In Dordogna: Périgueux: 70 Km - Bergerac: 80 Km
In Francia: Cahors: 60 Km - Brive: 55 Km - Limoges: 130 Km - Tolosa: 160 Km - Bordeaux: 180 Km - Lione: 400 Km - Parigi: 530 Km
Collegamenti stradali
Autostrada A20: Parigi/Souillac (Sarlat a 25 km) - Autostrada A20: Tolosa/Cahors, poi Gourdon, Sarlat. - Autostrada A10: Parigi/Poitiers, poi Angoulême, Périgueux, Sarlat, Bordeaux/Sarlat via Bergerac. - Autostrada A89: Lione/Clermont Ferrand Sarlat - Bordeaux/Périgueux Sarlat
Collegamenti ferroviari
Sarlat/Bordeaux 
Parigi/Souillac/Sarlat: linea Parigi/Tolosa - servizio regolare di autobus per Souillac/Sarlat (25 km). - Parigi/Libourne/Sarlat: collegamento con il TGV, servizi regolari.
Sarlat/Périgueux via Le Buisson
Collegamento aereo:
È possibile arrivare via Bergerac, Brive o Bassillac (Périgueux).

Abisso di Proumeyssac o di Padirac?

Si tende a confondere questi due abissi perché i loro nomi sono così simili. L'abisso di Proumeyssac si trova ad Audrix, in Dordogna (Périgord Noir), ed è un piccolo ma interessante abisso.
La voragine del Padirac si trova nel dipartimento del Lot, nella regione del Quercy. È la voragine più grande e più visitata di tutta la Francia e, se vivete nelle vicinanze, è assolutamente da vedere.
Scoprire qui il baratro di Proumeyssac
Scoprire Abisso del PadiracTutto quello che c'è da sapere sulla Dordogna: le domande più frequenti

Quanto è grande la Dordogna?

La Dordogna si estende su una superficie di circa 9.000 km² ed è il terzo dipartimento più grande della Francia continentale. (Il dipartimento più grande della Francia è la Guyana francese, assolutamente da visitare). Nel suo tratto più lungo, da nord a sud, copre 126 km e la sua massima larghezza va da ovest a est: 116 km. E come bonus aggiuntivo, una densità di 43 abitanti per km².

Dove si trova la prefettura della Dordogna?

Périgueux è la prefettura della Dordogna e vi sono anche tre sottoprefetture: Bergerac, Sarlat la Caneda e Nontron.
Si noti che non è possibile espletare tutte le formalità amministrative nelle sottoprefetture: ad esempio, per il rinnovo della patente di guida è necessario recarsi a Périgueux.Tutto quello che c'è da sapere sulla Dordogna: le domande più frequenti

5 commenti

  1. Patrico

    Qualcuno sa dirmi l'origine etimologica del nome Eyzies?
    È importante finire il mio libro sui nostri amici Cro-Magnon! Anche se agli scientologi non piace il nome! Grazie a tutti voi!

  2. Ciao

    Vorremmo costruire o ristrutturare una casa in Dordogna, nel Perigord. Saremo lì da aprile a ottobre, quindi non temiamo il clima invernale e l'abbandono in quel periodo dell'anno.
    D'altra parte, abbiamo visto molti lotti edificabili nel Perigord Vert, che conosciamo meno.
    Anche a Brantome, non lontano da Perigueux, ci sono delle belle cose da fare, ma c'è da chiedersi quanto sia importante essere vicini a una "grande" città se non c'è il TGV o l'accesso aereo.
    FInalemeen tle perigord Vert è più vicino a Poitiers o a Sainte Croix de Mareuil.

    Grazie a tutti gli esperti per il loro feedback, che ci permetterà di finalizzare il nostro progetto di costruzione.

  3. Martín Zubiria

    Muchas gracias por la hermosa página.
    Vorrei sapere il significato dell'antico sufijo francese "-ac", utilizzato nei nomi di molte località: Riberac, Verteillac, Bergerac, ecc. ecc.
    Muchas gracias.

  4. GENITORE

    Salve, grazie per tutte queste informazioni
    Abbiamo in programma di visitare la vostra superba regione a fine ottobre, inizio novembre.
    Che clima c'era all'epoca? I castelli e i giardini sono aperti al pubblico?
    Quali precauzioni devo prendere, cosa devo tenere a mente per sfruttare al meglio questa vacanza?
    Grazie per la risposta.

    1. Perigord.com

      Ciao
      A fine ottobre/inizio novembre, l'autunno e i suoi splendidi colori si impongono nel Périgord. Le temperature diurne si aggirano generalmente intorno ai 20°C, mentre le notti sono relativamente fresche, intorno ai 10°C. Il tempo è spesso bello, ma non mancano le piogge, utili per la raccolta dei funghi. I castelli sono ancora aperti, ma alcuni di essi chiudono solitamente dopo le vacanze di Ognissanti. Non c'è quindi nulla che vi impedisca di godervi il vostro soggiorno.

Lascia un commento

Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono indicati con *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre i visitatori indesiderati. Per saperne di più su come vengono utilizzati i vostri commenti.